Scommettiamo che almeno una volta nella vita vi siete chiesti quale profumo indossavano i personaggi più famosi della storia. Cleopatra aveva un odore enigmatico e sofisticato quanto la sua personalità? E Maria Antonietta, forse dolce e smaccato?

In questo post vi raccontiamo alcune profumate curiosità su 4 personaggi storici.

Alessandro Magno

Si è parlato molto della sua destrezza come militare, della sua bellezza e del suo carattere, ma pochi sanno che Alessandro Magno “aveva un buon odore”! Lo storiografo greco Plutarco racconta infatti in una delle sue opere che “il suo alito ed il suo corpo erano talmente profumati che i suoi vestiti rimanevano impregnati del suo aroma.”
Sembra che Alessandro Magno fosse attento non solo alla cura del suo aspetto ma anche a quella del proprio profumo, come forma di avvicinamento alle divinità. Siamo convinti pertanto che il nostro Erbaceo Aromatico 225 dovrebbe portare il suo nome. Questa fragranza evoca natura, luminosità e forza ed è perfetta per gli uomini che vogliono lasciare il segno.

Cleopatra

L’ultima e la più giovane regina d’Egitto è famosa per la sua civetteria e il culto per la bellezza. Si lavava con latte di asina per avere una pelle perfetta, non trascurava nessun aspetto della cosmetica e, ovviamente, era una grande cultrice dei profumi. Si dice che Cleopatra per profumarsi usasse un miscuglio di fiori di narciso, rosa e iris, ma soprattutto il loto azzurro, un fiore molto utilizzato nell’antico Egitto. Questo mix veniva fissato con basi oleose utilizzate all’epoca provenienti da varie piante ed alberi, come il mandorlo ed il cipresso. Ad oggi, possiamo dire con certezza che Cleopatra avrebbe amato il nostro Orientale 133,  profumo perfetto per far cadere ai piedi uomini del calibro di Giulio Cesare o Marco Antonio!

Maria Antonietta

La sontuosa Regina, nel XVIII sec, impartì alla corte l’obbligo di avere sempre una pelle fresca e profumata. Contrariamente alle tradizioni dell’epoca, ella fu la prima a utilizzare il profumo non per occultare il cattivo odore ma bensì come un’arma di seduzione. Scandalizzò la sua l’abitudine di lavarsi tutti i giorni. I suoi aromi preferiti erano gli agrumi, e, secondo la storiografa Elizabeth di Feydeau, il suo profumo era a base di bergamotto e cedro. Pertanto, se vi sentite una Regina, utilizzate il nostro Agrumato floreale 013.

Napoleone Bonaparte

Dal momento che Napoleone era molto occupato a conquistare territori, si narra che sua moglie lo spinse ad utilizzare “acqua di colonia senza fantasia” per non trascurare la sua igiene. La fragranza aveva una connotazione citrica: bergamotto e altri agrumi combinati con un fondo di rose, zagara e gelsomino. Il legno di cedro ed il muschio chiudevano questa colonia che effondeva un “odore di pulito.” Tale fu la sua devozione per questa fragranza che Napoleone fece costruire un flacone rettangolare da infilare nello stivale per portare questo profumo sempre con sé. Una reinterpretazione di questa fragranza potrebbe essere il nostro Citrico Agrumato 001.

E voi, a quale personaggio e a quale aroma vi sentite più affini? Correte sul nostro “FINDER PROFUMO” e trovate l’essenza che più vi assomiglia!

 

SIMILAR ARTICLES

NO COMMENTS

Leave a Reply